Make your own free website on Tripod.com

Violle,Jules-Louis-GabrielViolle,Jules-Louis-Gabriel
Fisico francese (Langres, Alta Marna, 1841-Fixin, Digione, 1923). Autore di importanti ricerche nei campi dell'acustica e della fotometria, propose nel 1881, come unità di intensità luminosa, quella emessa da una superficie di 1 cm2 di platino alla temperatura di fusione (1773 ºC) in direzione normale alla superficie stessa (candela violle).




L'attinometro (Clicca sull'immagine per vedere le informazioni relative)


Attinometro di Violle




Altri studi:

La scienza dell'acustica

I primi studi sulle corde vibranti, la scala musicale e la natura del suono si devono agli antichi greci. La tradizione afferma che Pitagora (c. 560 - 480 a.c.) ha determinato i rapporti delle lunghezze delle corde vibranti secondo l'ottava musicale. Erone di Alessandria e Vitruvio affermarono che il suono è originato dalla propagazione di una compressione e di un impulso. Verso il 1660 si trovarono relazioni empiriche tra lunghezza delle corde vibranti e frequenza dei suoni ad opera di Giovanni Benedetti (1530 - 1590), Isaac Beeckmann (1588 - 1637) e specialmente Marin Mersenne (1588 - 1648). I primi studi dettagliati furono eseguiti da Joseph Sauveur (1653 - 1716) al quale è dovuto anche il termine "acustica". Sauveur introdusse i multipli interi delle frequenze, che chiamò armoniche, e descrisse il fenomeno dei battimenti.
Dopo le prime misure della velocità del suono nell'aria da parte di Mersenne, di Pierre Gassendi (1592 - 1655), toccò a William Derham (1657 - 1753) verificare la formula di Newton della velocità del suono, ma solo con Laplace (1749 - 1827), che introdusse correttamente i calori specifici adiabatici, si giunse ad un corretto accordo con l'esperienza. Studi successivi della velocità del suono in liquidi e solidi sono associati ai nomi di Ernst Chladni (1756 - 1827), Jean Baptist Biot (1774 - 1862), Daniel Colladon (1802 - 1893), Charles Sturm (1803 - 1855) e Jules Violle (1841 - 1923).
Le soluzioni analitiche dei classici problemi delle corde vibranti, dei tubi sonori, delle lastre di Chladni, delle membrane flessibili sono in varia misura legati ai nomi di insigni fisici-matematici quali Brook Taylor (1685 - 1731), Daniel Bernoulli (1700 - 1782), Leonhard Euler (1707 - 1783), Jean Le Rond d'Alembert (1717 - 1783) e nell'ottocento S.D.Poisson (1781 - 1840), R.Clebsch (1833 - 1872) e Gustav Robert Kirchhoff (1823 - 1887).
Gli studi di acustica fisiologica furono portati avanti da Hermann von Helmholtz (1821 - 1894) ed in parte da Rudolf Koenig (1823 - 1901) il quale fu anche un celebre costruttore di strumenti di acustica.
Da ricordare infine il trattato "Theory of Sound" di Lord Rayleigh (1823 - 1919) del 1878 che riporta in sintesi rigorosa tutti i risultati della dottrina dell'acustica sino alla fine dell'Ottocento.



Link Collaterali:
WWw.sapere.it Sito in italiano sulla scienza
Tuot sur les unitès de mesure Sito utilissimo per chi volesse scoprire qualcosa sulle unità di misura,ha un unica pecca. E' IN FRANCESE!!!